Catania, minaccia di impiccarsi per difendere la sua azienda

+3



CATANIA. La scorsa domenica 2 maggio, un piccolo imprenditore di una ditta specializzata nell’installazione di luminarie ha minacciato di impiccarsi in pieno centro storico.

Il sessantenne, originario di Randazzo, si è posizionato con il proprio autocarro in via Etnea, accanto al Municipio.

Catania: la sua azienda all'asta, lui minaccia il suicidio in municipio

Ha alzato il braccio meccanico del mezzo fino a un’altezza di circa 10 metri e si è messo un cappio al collo, minacciando di impiccarsi.

Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia, il personale sanitario del 118 e i vigili del fuoco, i quali hanno tentato di far ragionare l’uomo affiancandosi con un’autoscala.

Ci sono volute 4 ore di mediazione per convincerlo a scendere e per scongiurare quella che avrebbe potuto trasformarsi nell’ennesima tragedia, ai tempi della crisi economica causata dalla pandemia.

L’uomo ha chiesto di ritardare la vendita di un suo capannone industriale, che oggi sarà messo all’asta dal Tribunale di Catania nell’ambito di una procedura fallimentare.



+3