Come ci siamo conosciuti? Per sbaglio ho bevuto le sue lentine

0



Hannah e Nav, 34 anni, si sono conosciuti all’università di Cambridge nel 2005.

Si sono incrociati per la prima volta alla festa di benvenuto delle “nuove matricole”:

Credo ci abbiano presentati in quell’occasione, ma nessuno dei due lo ricorda con precisione

afferma Hannah, che ricorda di aver visto Nav in giro per il campus:

Aveva lenti a contatto grigie, che sembravano meravigliose su una persona indiana.

Hannah alloggiava in un ala molto affollata del campus e Nav bazzicava spesso da quelle parti per socializzare:

Ricordo che lei mi sembrava un tipo davvero difficile da avvicinare. Penso di aver avuto un po’ paura di lei

racconta Nav.

Si sono conosciuti meglio al secondo anno accademico, quando entrambi si sono iscritti alla stessa squadra di hockey.

Nel 2007 hanno partecipato a un viaggio sportivo e, in questa circostanza, l’amicizia tra i due ha iniziato a sbocciare.

Al terzo anno hanno iniziato a flirtare, ma soltanto quando Nav, ubriaco, ha inviato un messaggio su Facebook:

Ho scritto i nostri cognomi seguiti dalla parola “relazione” e da un punto interrogativo, poi una marea di “Ps” perché mi sono addormentato sulla tastiera.

Il giorno successivo, al risveglio, ha provato a cancellarlo, ma Hannah aveva già letto tutto:

Avevo intuito che mi avesse scritto quel messaggio da ubriaco, tuttavia ne ero comunque felice.

Nav si sentiva profondamente imbarazzato e aveva deciso di evitarla nelle settimane successive.

Alla fine di gennaio del 2008, si sono incrociati a una serata con amici.

Ricordo quest’amico che mi chiedeva se mi piacesse

dice Hannah.

Quella notte è stata il nostro primo incontro.

Ma, sfortunatamente, i momenti imbarazzanti non erano finiti lì.

Durante la notte, mi sono svegliata con una sete assurda e, per sbaglio, ho bevuto le sue lenti a contatto, che erano lì in un bicchiere d’acqua accanto al letto

racconta Hannah ridendo.

Nav ha trascorso i giorni successivi a camminare per i corridoi che ci vedeva a malapena, fino a quando non ha ricevuto le lentine nuove.

Alla fine del triennio, Hannah ha incontrato i genitori di Nav:

Sono immigrati indiani di prima generazione e mi sentivo nervoso all’idea di dover dire loro che uscivo con una ragazza britannica.

Mia madre ci ha messo un po’ per abituarsi, ma poi le è passata

racconta Nav.

Quell’estate hanno girato insieme l’Europa.

Nonostante i diversi stili di vita, sono rimasti insieme: Nav ha frequentato il quarto anno a Cambridge e Hannah ha iniziato un programma di formazione in vendita al dettaglio a Milton Keynes. Nel 2010 si sono trasferiti a Londra. Poi, durante una vacanza in Malesia nel 2013, Nav ha colto di sorpresa Hannah con una proposta.

Ci siamo alzati alle 5 del mattino per salire su questa scala in una foresta pluviale per guardare il panorama.

Una volta arrivati in cima, mi ha chiesto di sposarlo dandomi un anello delle patatine, perché aveva paura di perdere quello vero.

Si sono sposati l’anno successivo e, nel novembre 2015, Hannah ha dato alla luce il loro primo figlio. Nav l’ha sostenuta durante la depressione post parto e, nell’agosto 2019, si sono trasferiti a St Albans. Hanno avuto il loro secondo figlio l’estate scorsa.

Nav lavora a un progetto sulle infrastrutture ecologiche, mentre Hannah prevede di cambiare carriera dopo aver conseguito un master in psicologia dello sviluppo infantile.

Nav dice di non aver mai incontrato nessuno a cui importi tanto degli altri.

Hannah si impegna incredibilmente come madre e partner. Non smetterò mai di stupirmi della sua intelligenza e del suo umorismo.

Hannah trova il marito divertente e apprezza la sua curiosità per le cose.

È molto sensibile, come nostra figlia. Ha imparato a conoscersi meglio perché voleva capirci di più su di lei.

Nav è sempre pronto a chiedere più tempo per pensare alle cose e questo mi piace molto di lui.



0