Condannato a 600 anni di carcere per pedopornografia: “Gli ha rubato l’infanzia!”



Alabama, USA. Matthew Miller, 32 anni, è stato condannato a 600 anni di reclusione per aver costretto dei bambini di 4 anni a girare scene pornografiche.

La polizia ha ottenuto un mandato per perquisire il suo appartamento e ha rinvenuto 102 immagini pornografiche che ritraggono bambini.

Nell’ottobre 2019 Miller si era già dichiarato colpevole di tutte le 20 accuse mosse contro di lui, e lo scorso venerdì il giudice Scott Coogler gli ha inflitto 7200 mesi di carcere (600 anni).

I crimini per i quali Miller si è dichiarato colpevole sono inquietanti e disgustosi e le sue azioni hanno derubato questi bambini della loro infanzia

ha dichiarato l’FBI.

Miller trascorrerà tutta la sua vita dietro le sbarre.