Calcio, insulti razzisti a Simy: “Godo se tuo figlio muore di cancro al pancreas”



Godo se tuo figlio muore di cancro al pancreas.

È l’insulto che un utente ha rivolto sui social a Nwankwo Simy, attaccante nigeriano del Crotone, dopo la sconfitta contro il Bologna.

La storia di Simy, bomber del Crotone che viene dalla Nigeria | Accademia Perfezionamento Calciatori

Simy ha deciso di denunciare il grave episodio, rendendo pubblica la terribile offesa.

Facciamolo diventare famoso perché se lo merita

ha scritto il giocatore su Instagram, senza oscurare il nome dell’autore.

Una brutta storia che si ripete dopo le offese razziste che, qualche settimana fa, hanno visto protagonista anche Ounas per una rete segnata contro il Torino.

Per ironia della sorte, lo scorso weekend tutte le partite di serie A sono state precedute dal video antirazzista

Keep Racism Out

“Tieni fuori il razzismo” è la campagna antidiscriminazioni promossa da Lega Serie A, in collaborazione con UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri), per garantire la parità di trattamento, la tutela dei diritti umani nel calcio e per tenere il razzismo lontano dai nostri stadi.

Una presa di posizione forte e decisa, sancita dall’adesione di Lega Serie A all’Osservatorio Nazionale contro le discriminazioni nello sport, il primo in Europa, al fine di monitorare gli episodi di razzismo in ambito sportivo, fornendo report periodici e precise analisi di questo drammatico fenomeno da estirpare.