Dopo lo stop di Trump, Biden rilancia i 20 dollari con la “Mosè degli Afroamericani”



L’amministrazione Biden-Harris sta rivisitando il progetto di mettere l’immagine dell’abolizionista Harriet Tubman sulla banconota da 20 dollari.

Tubman Will Replace Jackson on the $20 - HISTORY

L’idea era stata avanzata già dal suo collega democratico ed ex presidente Barack Obama nel 2016.

Il disegno di legge prevedeva l’introduzione della nuova banconota per l’anno 2020, in perfetta coincidenza con il 100° anniversario dalla proclamazione del 19° emendamento, che concedeva alle donne il diritto di vito.

Steve Mnuchin's delay of the $20 Harriet Tubman bill design, explained

Ma il progetto era stato stoppato dall’amministrazione Trump, che ne aveva posticipato il rilascio nel 2028.

Jen Psaki, la portavoce della Casa Bianca, ha rivelato:

Il Dipartimento del Tesoro sta prendendo provvedimenti per mettere Harriet Tubman sulla parte anteriore delle nuove banconote da 20 dollari.

È importante che i soldi del paese riflettano la sua storia e la sua diversità, e l’immagine di Harriet Tubman che abbellisce la nuova banconota da 20 dollari lo farà sicuramente. Quindi, stiamo cercando di accelerare questo sforzo.

Questa iconica eroina della schiavitù riuscì a scappare, ma tornò per aiutare centinaia e centinaia di schiavi a fuggire come lei aveva fatto.

All’epoca, Trump affermò che un cambiamento del genere costituiva una mossa di mera “correttezza politica” e, pertanto, per la Tubman poteva andar bene la banconota da 2 dollari:

Andrew Jackson ha avuto una grande storia, è rude togliere qualcuno da una banconota

aveva affermato Trump in merito al 7° presidente USA, schiavista e orchestratore del genocidio degli Indiani d’America, verso il quale provava profonda ammirazione.

Time for Democrats to Stop Celebrating Andrew Jackson - The American Prospect

Grazie a questa iniziativa, la “Mosè degli afroamericani” (in riferimento al profeta che condusse gli Ebrei fuori dall’Egitto, secondo l’Antico Testamento) sarà la prima persona nera a essere impressa sulla “faccia” della valuta americana.