Eurovision, la Chiesa di Cipro chiede il ritiro della canzone d’amore satanica “El Diablo”



La Chiesa ortodossa di Cipro ha chiesto di annullare la partecipazione del paese al concorso musicale televisivo più antico del mondo, l’Eurovision.

Quest’anno, la nazione sarà rappresentata dalla cantante greca Elena Tsagrinou, arrivata in semifinale all’edizione di “Greece’s Got Talent” nel 2009, che si esibirà con una canzone intitolata “El Diablo” (Il Diavolo).

Elena Tsagrinou releases 'El Diablo' her Eurovision 2021 song for Cyprus

Il brano ha suscitato scalpore per alcuni versi carichi di connotazioni sataniche:

Stanotte bruceremo a una festa, è il paradiso all’inferno con te.

Ho dato il mio cuore al diavolo … perché mi dice che sono il suo angelo.

La casa discografica dell’artista, Panik Records, ha spiegato che

El Diablo è chiaramente una canzone allegorica.

È la storia di una donna che si innamora di un ragazzo cattivo come il diavolo, ma riesce a uscire da questa relazione tossica, inviando un messaggio di forza alle donne che vivono situazioni simili.

The Holy Synod of the Orthodox Church of Cyprus has called for the song to be withdrawn.

Ma il Santo Sinodo, il più alto organo decisionale della chiesa, respinge qualsiasi interpretazione metaforica. Ha affermato che la canzone schernisce a livello internazionale le basi morali del paese

promuovendo il culto del diavolo ed elogiando la sottomissione degli umani al suo potere

e ha esortato l’emittente statale a sostituirla con una che

esprima la nostra storia, cultura, tradizioni e le nostre credenze.

Andrea Frangos, presidente della Cyprus Broadcasting Corporation, ha comunicato ai giornalisti che l’emittente non ha intenzione di ritirare “El Diablo” dalla gara canora.

Ecco il video.