Nuova accusa di molestie sessuali per Trump: “Le sue mani sembravano tentacoli”



L’ex modella Amy Dorris ha rivelato al giornale britannico “The Guardian” di aver subito molestie sessuali da parte di Donald Trump.

I fatti sarebbero accaduti il 5 settembre 1997 durante un torneo di tennis, quando Amy aveva 24 anni e Trump 51.

Amy era andata in bagno e all’uscita c’era Trump ad aspettarla.

Mi ha infilato la lingua in bocca mentre io cercavo di spingerlo via. È stato proprio in quel momento che la sua presa si è fatta più stretta e le sue mani mi palpavano il sedere, i seni, la schiena, tutto.

Le sue mani sembravano tentacoli.

Ero stretta nella sua morsa e non riuscivo a liberarmi.

Ho spinto la sua lingua fuori con un morso.

Trump accused of sexual assault by former model Amy Dorris in new interview | The Independent

Trump, che all’epoca era sposato con la seconda moglie Marla Maples, ha negato le accuse.

Ma Dorris ha fornito alcune prove a sostegno del suo racconto: il biglietto del torneo, le foto scattate e le testimonianze delle persone con cui si era confidata.

Il suo fidanzato Jason Binn, fondatore di diverse riviste di moda, era il migliore amico di Trump e, nel settembre 1997, hanno trascorso diversi giorni di vacanza tutti insieme.

Oggi Dorris ha 47 anni ed è madre di due figlie gemelle di 13 anni.

È per loro che ha deciso soltanto ora di parlare pubblicamente dell’accaduto, dopo aver superato la paura di eventuali ripercussioni sulla sua famiglia:

Voglio essere un modello di comportamento. Voglio che vedano che non sono rimasta zitta, che ho tenuto testa a qualcuno che ha fatto qualcosa di inaccettabile.

Trump ha ricevuto almeno 25 diverse accuse di molestie, aggressioni sessuali e stupro.

Lui nega sempre, sostenendo che queste donne sono delle bugiarde in cerca di pubblicità, di non averle mai incontrate o suggerendo che non sono abbastanza attraenti per lui.