Pensionata picchiata per sottrarle lo scooter di ausilio

0



Dunston, INGHILTERRA. Una pensionata malata di cancro è stata presa di mira da due ladri che l’hanno riempita di lividi.

Ida Brown di Dunston che è stata gettata a terra quando i ladri hanno cercato di rubare il suo scooter elettrico dal suo giardino

Dopo averle schiacciato il viso contro un muro rivestito di ciottoli, l’hanno avvertita che ritorneranno.

Ida Brown di Dunston che è stata gettata a terra quando i ladri hanno cercato di rubare il suo scooter elettrico dal suo giardino

Ida Brown sta combattendo anche contro la leucemia e, recentemente, si è sottoposta a un intervento al cuore.

Vive da sola con il suo gatto, che si è agitato quando, alle 5.30 della scorsa domenica mattina, ha sentito un rumore non familiare provenire dalla porta di casa.

Quando Ida ha aperto la porta per controllare cosa stesse succedendo, non poteva immaginare quello che le sarebbe accaduto di lì a poco.

Era tutto finito prima ancora che mi rendessi conto di quello che era successo

ha raccontato la 79enne che ha trascorso cinque ore in pronto soccorso.

Non ho mai avuto paura prima, ma ora mi è stato detto di tenere la porta chiusa a chiave.

Ida non è riuscita ad identificare in tempo i suoi aggressori, tuttavia crede che si tratti di adolescenti con un accento Geordie, un dialetto tipico del nord-est dell’Inghilterra.

Ida Brown di Dunston che è stata gettata a terra quando i ladri hanno cercato di rubare il suo scooter elettrico dal suo giardino

L’anziana pensa che la loro intenzione era rubarle lo scooter elettrico del valore di 1300 sterline, ma per fortuna il mezzo era al sicuro.

Tuttavia, le hanno rubato i risparmi di una vita.

Ho iniziato a lavorare all’età di 15 anni.

Ho lavorato fino a 77 anni in una scuola. L’ho fatto per avere un po’ di soldi da parte per quando avrei smesso.

Mi dispiace che mi sia stato rubato tutto quello per cui ho lavorato tutta la mia vita.

La polizia ha già avviato le indagini per individuare i due malfattori.

Ma l’ispettore Alan Davison ha dichiarato:

Abbiamo già svolto indagini approfondite, ma abbiamo bisogno dell’aiuto di coloro che vivono nell’area di Dunston se vogliamo identificare chi sono.

Ci saranno sicuramente persone là fuori che sanno chi è il responsabile e li esortiamo a guardare queste foto di Ida e chiedersi se sono felici all’idea che che i responsabili possano scampare alla giustizia.



0