Polizia violenta con le donne alla veglia per Sarah Everard, rapita e uccisa da un agente



Lo scorso mercoledì 3 marzo, Sarah Everard è scomparsa mentre tornava a casa dopo aver fatto visita ad amici nel sud di Londra.

Sarah Everard: An 'incredibly kind friend' who was hugely excited for her future

A lanciare l’allarme è stato il fidanzato, con il quale la 33enne avrebbe dovuto incontrarsi il giorno seguente.

Quattro giorni dopo, la polizia riesce a recuperare il filmato di una videocamera di sorveglianza mentre si stava dirigendo verso casa sua. Quelle sono le ultime immagini in cui Sarah è ancora viva.

Iniziano le ricerche, e la sera del 9 marzo le autorità trovano dei resti umani chiusi dentro un sacco, nascosto in un bosco.

Il vice commissario Nick Ephgrave ha dichiarato

Il corpo è stato recuperato e la procedura di identificazione formale è stata avviata, ora posso affermare che si tratta di Sarah Everard.

I resti di Sarah erano in condizioni tali che soltanto l’analisi dei denti ha permesso di identificarla.

Dietro il suo rapimento e la sua morte ci sarebbe Wayne Couzens, un agente di Scotland Yard.

Il 49enne, che lavora nell’unità di elite incaricata di proteggere gli edifici ufficiali (il Parlamento, Downing Street e le ambasciate nella capitale), è stato arrestato e al momento si trova in carcere.

Wayne Couzens' wife 'living in fear' as husband in court over Sarah Everard 'murder' - Mirror Online

Quel giorno, Couzens aveva fatto un turno di vigilanza alla legazione statunitense.

L’Ufficio per la Condotta della polizia sta indagando sul fatto che l’agente era rimasto in servizio nonostante fosse stato denunciato il 28 febbraio per un episodio di esibizionismo in un fast food.

La vicenda ha scatenato diverse proteste a Londra. Era stata programmata una veglia in ricordo di Sarah, ma la polizia ha impedito l’evento a causa delle restrizioni contro la pandemia di Coronavirus.

Le promotrici di “Reclaim These Streets” (Riprendiamoci le strade), come era stata chiamata la marcia per Sarah, avevano chiesto alla polizia di concordare insieme i modi per la protesta in modo da non rischiare contagi per il Covid, ma questa collaborazione non c’è stata.

Sarah Everard vigil: 'Hundreds' gather with candles and flowers at College Green in Bristol - Bristol Live

Nonostante l’annullamento ufficiale del raduno, centinaia di persone si sono riunite lo stesso per protestare. Gli agenti hanno rimosso gli altoparlanti e hanno arrestato numerosi partecipanti.

La polizia metropolitana è stata criticata per la gestione del raduno.

Il sindaco di Londra Sadiq Khanha ha affermato che le azioni della polizia

non erano né appropriate né proporzionate.

Il leader dei liberaldemocratici, Sir Ed Davey, ha chiesto le dimissioni del commissario Cressida Dick per le scene

assolutamente vergognose.

La polizia metropolitana di è difesa descrivendo le loro azioni come

necessarie.

Ecco il video.