Sarah Rector, a 11 anni diventò la ragazza nera più ricca del mondo

Sarah Rector nacque nel 1902 a Oklahoma, in una famiglia ridotta in schiavitù dagli Indiani Creek, una popolazione di nativi americani.

Dopo l’emancipazione, la sua famiglia visse in povertà in una piccola cabina con solo due stanze.

Nonostante le difficoltà, Sarah e i suoi fratelli ricevettero ciascuno 160 acri di terra dal governo.

La Scoperta del Petrolio

Nel 1913, quando Sarah aveva solo 11 anni, si scoprì che c’era petrolio nel suo appezzamento, il che la rese molto ricca dall’oggi al domani.

Data la sua giovane età, fu nominato un tutore per gestire le sue finanze.

La notizia della sua improvvisa fortuna si diffuse rapidamente, ma la copertura mediatica fu razzista e denigratoria nei suoi confronti.

Il petrolio ha arricchito Pickaninny (piccola ne*ra). Ragazza di Oklahoma, con 15.000 dollari al mese, riceve molte proposte di matrimonio.

Gestione Finanziaria

Il primo tutore di Sarah, T.J. Porter, fece investimenti intelligenti con il suo denaro, acquistando terreni di valore e proprietà commerciali.

La famiglia Rector affrontò molte situazioni spiacevoli, causate da chi voleva sfruttarli per il loro patrimonio.

Trasferimento a Kansas City

Per evitare queste minacce, i Rector si trasferirono a Kansas City, dove acquistarono una grande casa nota come “Villa Rector”.

Villa Rector
Madre di Sarah nella villa Rector

Sarah visse una vita lussuosa. A 18 anni prese il pieno controllo delle sue ricchezze e iniziò a spendere generosamente durante i ruggenti anni Venti.

Declino Finanziario

La Grande Depressione e altri fattori ridussero significativamente la fortuna di Sarah. Verso gli ultimi anni della sua vita, condusse un’esistenza più modesta.

Sarah nella sua fattoria, anni ’50.