Via le mascherine a Sutri: lo ha deciso il sindaco Vittorio Sgarbi, altrimenti scatta la multa



A Sutri, comune di Viterbo, verrà sanzionato chiunque indossi la mascherina senza necessità.

Solo ladri e terroristi si mascherano il volto. Multa a chi la indossa senza necessità.

Lo prevede un’ordinanza del sindaco Vittorio Sgarbi.

L’uso della mascherina in luoghi pubblici, salvo che per il personale dipendente, appare in evidente contrasto con il tempo dedicato alla nutrizione che prevede di assumere il cibo senza mascherina. Appare quindi contraddittorio che dopo aver mangiato senza mascherina ci si alzi da tavola mettendosela. Si tratta di forme ridicole di ostentazione che nulla hanno a che fare con le esigenze sanitarie.

L’ordinanza fa riferimento alla legge degli anni Settanta che vieta “l’uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo.

Chi sarà visto portare la mascherina per proteggersi dal Covid-19, quindi,

sarà multato in ordine alla legge 533/1977 in materia di ordine pubblico che all’articolo 2 prevede che non ci si possa mascherare in volto.